Sicilia Anno Uno


lunedì 3 novembre 2008

Sicilia Liberata..................................



















SICILIA LIBERATA



Vulissi aviri un grossu bastimentu...

di putiri la Sicilia arrimurchiari...purtarimilla... luntanu...luntanu...

'nmezzu allu mari!

lampi...trona...timpesta...un mi fannu spaventu!

purtarimilla luntanu...luntanu...

magari contraventu!

Nudda terra straniera 'ntornu a mia!...e poi isannu l'occhi pozzu diri:

lu cielu ca' io viu è lu me tettu!

la terra dunni sugnu è lu me lettu!...e pi la gioia...finalmenti...

iuncennumi cu tutti li me frati...

pozzu gridari a Dio nostru Signuri,dicennuci:

Grazi, grazi patri d'Amuri... 'ca

la SICILIA tu sulu ni

l'hai LIBERATA!


Giuseppe Iraci Giuseppe è andato in pensione ed ha scelto di emigrare, insieme alla moglie, verso la Germania dove i suoi Figli...i suoi Nipoti li aspettavano perchè in Sicilia non c'è lavoro...in Sicilia non c'è futuro...

Il buon Giuseppe, che spesso vedevo avere gli occhi lucidi pensando ai suoi cari lontani...ha dovuto scegliere di lasciare anch'egli la sua Terra natale e per non morire lontano dai suoi cari ha dovuto rinunciare al profumo di zagara e gelsomini...all'oro dei campi di grano...ai rossi tramonti sul mare d'estate...alla sua Amata Terra di Sicilia.

Ogni giorno, un Siciliano deve "scegliere" di andare altrove per fare fortuna! Attendo commenti, riflessioni, considerazioni e chi più ne ha più ne metta....

Rossella Accardo



video





Nessun commento: